La Scuola

Educare, Formare, Crescere attraverso le Arti

Roberta Di Febo
Fondatrice del Liceo Musicale Coreutico Giuditta Pasta

Chi siamo

Gli Stati riconoscono che lo scopo dell’istruzione è di sviluppare al meglio la personalità di tutti i bambini e di tutti gli adolescenti, i loro talenti e le loro capacità mentali e fisiche. L’istruzione deve inoltre preparare i bambini a vivere in maniera responsabile e pacifica, in una società libera, nel rispetto dei diritti degli altri e nel rispetto dell’ambiente.

Articolo n. 29 de “La Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”
approvata il 20 novembre 1989 dall’Assemblea delle Nazioni Unite.

Su questo articolo si basa tutta la filosofia del nostro Liceo

Eccellenza Educativa nel Territorio Nazionale

Il percorso del Liceo Musicale e Coreutico “Giuditta Pasta”, articolato nelle rispettive sezioni, è indirizzato all’apprendimento tecnico-pratico della musica e della danza e allo studio del loro ruolo nella storia e nella cultura. Guida lo studente ad approfondire e sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze necessarie per acquisire, anche attraverso specifiche attività funzionali, la padronanza dei linguaggi musicali e coreutici sotto gli aspetti della composizione, interpretazione, esecuzione e rappresentazione, maturando la necessaria prospettiva culturale, storica estetica teorica e tecnica. Il Liceo Musicale e Coreutico Giuditta Pasta, grazie alla professionalità e passione dei nostri Docenti, aiuta gli allievi a sviluppare ed approfondire le conoscenze, le abilità e le competenze necessarie per acquisire i linguaggi musicali e coreutici sotto gli aspetti della composizione, interpretazione, esecuzione e rappresentazione; unitamente allo studio delle materie tradizionali lo studente acquisisce la necessaria prospettiva culturale, storica, estetica, teorica e tecnica.
L’introduzione del Liceo Musicale e Coreutico nel panorama della Scuola italiana, segna un’importante svolta nell’ambito della cultura e della didattica degli ultimi decenni.

Decreto parità: 26 giugno 2014 | n.1112

In questo Liceo le materie artistiche e quelle tradizionali
acquisiscono pari valore ai fini della valutazione dell’alunno
Il programma educativo del nostro Liceo forma lo studente in modo completo preparandolo adeguatamente all’ammissione a qualsiasi facoltà Universitaria, sia essa di stampo più tradizionale o siano essi Istituti di Alta Formazione Artistica. In particolare, il Liceo Musicale e Coreutico Giuditta Pasta, grazie a speciali convenzioni con gli enti culturali più importanti nazionali ed internazionali, sta dando vita a diverse possibilità post diploma, che prevedono corsi con indirizzi specifici nel mondo del Musical, dello Spettacolo, dei Teatri e l’ammissione ad Istituti di Alta Formazione Artistica come i Conservatori di Musica Statali e L’Accademia Nazionale di Danza di Roma.
La scelta di frequentare il nostro Liceo arricchirà l’alunno in modo significativo nella sua crescita emotiva e spirituale.

Open Day tutto l’anno !

PRESSO LA SEDE DI RAPPRESENTANZA

PALAZZO VALLI BRUNI

in Via Rodari, 1 – Como

26 NOVEMBRE 2022

17 DICEMBRE 2022

21 GENNAIO 2023

dalle ore 14:30 alle ore 18:30

 Solo su prenotazione: opendaygiudittapasta@gmail.com

Open Day tutto l’anno: fissa il tuo appuntamento individuale con la Preside e lo Staff Giuditta Pasta per conoscere a 360° la nostra realtà.

Prenotazioni:

+39 348 1256737

opendaygiudittapasta@gmail.com

Clicca sull’icona in basso per scaricare la Locandina degli OPENDAYS

Open Day 2020 – Sax

Roberta Di Febo racconta
la Sezione Coreutica

Presentazione Liceo Musicale Coreutico Giuditta Pasta Como

I nostri docenti

Il Liceo Musicale Coreutico Giuditta Pasta mira all’eccellenza educativa e formativa, alla base della quale ci sono professionisti altamente qualificati, pronti a guidare e sostenere i nostri alunni nel loro percorso istruttivo. È con orgoglio che presentiamo i nostri Docenti, esperti sul campo delle discipline tradizionali ed artistiche.

Roberta Di Febo
Preside, Direttrice e Fondatrice

Roberta Di Febo, laureata in Pianoforte presso il Conservatorio Pollini di Padova, si dedica alla didattica musicale, artistica e strumentale specializzandosi nella metodologia dedicata ai più giovani. Nel 2006 fonda l’Accademia di Musica e Danza “Giuditta Pasta” a Como, che grazie a sinergie con Enti importanti del territorio, è oggi un punto di riferimento per la didattica artistica, impostando una nuova filosofia d’insegnamento delle Arti come forma educativa indispensabile.
Nel 2015 fonda anche il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta”, paritario e riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Si tratta dell’unico Liceo sul territorio nazionale che unifica la Sezione Musicale e la Sezione Coreutica in un’unica realtà di classi miste di musicisti e danzatori. La particolare offerta formativa fa di questo Liceo un unicum internazionale. Per questo motivo Roberta Di Febo è stata invitata a presentare questa realtà in diversi momenti internazionali, come a New York, Miami, Shangai ed ha già ottenuto una convenzione ufficiale con l’Università del Balletto di Perm, tra le più famose realtà russe in ambito coreutico.
Oltre ad essere Direttrice dell’Accademia, ricopre anche il ruolo di Dirigente Scolastico del Liceo.
Roberta Di Febo è diventata Membro del Consiglio Internazionale della Danza dell’Unesco, riconoscimento dato alla sua persona ed alla sua Accademia di Danza.
Riceve, con la famigerata Etoile Carla Fracci, il “Premio Donna dell’Anno 2018” di FIDAPA a Milano per il grande lavoro svolto nella Cultura.
Roberta Di Febo è stata Capo Delegazione del FAI per la provincia di Como; attualmente ricopre il ruolo di presidente di Rotary Club Como Baradello, molto attivo sul piano sociale locale.
Arte, Bellezza e Cultura da vivere non solo come stimolo educativo nei confronti dei giovani, ma anche come testimonianza del proprio territorio sulla scena culturale internazionale.

Camilla Maria Beatrice Meroni
Assistente alla presidenza 

Conclude la formazione in Danza Classica Accademica e Contemporanea con il Biennio di Perfezionamento tenuto dalla docente Margarita Smirnova, conseguito presso il Centro Studi Coreografici Teatro Carcano di Milano. Nel corso dei suoi studi, si perfeziona in tecnica classica, moderna e contemporanea con maestri illustri, presso l’Ecole Superiore de danse de Cannes, l’Academie Princesse Grace di Monaco, Victor Ullate Escuela di Madrid, l’Accademia del Teatro alla Scala di Milano, l’Ekodance International project – Pompea Santoro di Torino e presso la Fondazione Nazionale della Danza – Aterballetto di Reggio Emilia.

Ha partecipato come ballerina a diverse produzioni coreografiche di Massimiliano Volpini, quali Lo Schiaccianoci e Pierino e il lupo, nel quale ha avuto l’opportunità di danzare con l’attuale primo ballerino del Teatro alla Scala di Milano Claudio Coviello; nel corpo di ballo della compagnia Jas Art Ballet di Sabrina Brazzo e Andrea Volpintesta per lo spettacolo La mia vita d’artista. Danzatrice solista con la variazione dal primo atto di Raymonda al Festival dei balletti da Genova verso Nervi anno “0”. 

Ha inoltre conseguito la Laurea in Linguaggi dei Media – Teatro e Comunicazione dal vivo nella facoltá di Lettere e Scienze Politiche e Sociali presso l’Universitá Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Dal 2017 si dedica all’insegnamento, frequentando il Corso Biennale per Insegnanti di Danza Classico-Accademica presso la Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala di Milano tenuto dalla docente Amelia Colombini, conclusosi nel giugno 2019 con attestato di merito.

Partecipa ancora a diversi spettacoli, come l’Aida prodotta dal Teatro Coccia di Novara per il festival Tones on the Stones nel luglio 2019,  e Les Parisiennes prodotta dall’Associazione Show Me nel 2021.

Viene candidata dall’Accademia del Teatro alla Scala per partecipare alle selezioni di Roche Continents per partecipare ad un programma di interazione e scambi culturali durante il Festival di Salisburgo, ad agosto 2019: viene ammessa all’evento con soli altri 99 studenti in tutta Europa.

Da novembre 2019 a giugno 2020 frequenta e conclude il Terzo anno per Insegnanti di Danza Classico-Accademica della Scuola di Ballo del Teatro alla Scala, questa volta sotto la supervisione della docente Loreta Alexandrescu.

Da febbraio 2021 ottiene l’abilitazione all’insegnamento del metodo Progressing Ballet Technique (PBT), una tecnica specifica per i danzatori che ha l’obiettivo di allenare al massimo delle potenzialità la memoria muscolare del corpo.

Durante il percorso di studi, è stata chiamata dalla docente della Scuola di ballo Accademia Teatro alla Scala Amelia Colombini come sua insegnante assistente per una giornata di lezioni presso Danza in Fiera, a Firenze, lo scorso febbraio 2020.

Durante il mese di luglio 2020 ha lavorato come Assistente alla Coreografia dello spettacolo “Omaggio a Nino Rota”, prodotto dal Teatro Coccia di Novara in collaborazione con la Scuola di Alta Formazione A.I.D.A. di Milano sulle coreografie di Giuliano De Luca.

Sempre in quel periodo è stata chiamata ad assistere le docenti scaligere Amelia Colombini e Loreta Alexandrescu per la supervisione e redazione del materiale da presentare alla manifestazione IDC – International Dance Conference promosso da Ateneo della Danza di Siena.

Nel 2022 riveste nuovamente il ruolo di Assistente alla Coreografia per lo spettacolo Stravinsky’s Night, coreografato da Giuliano De Luca e prodotto dal Teatro Coccia di Novara.

Oggi, oltre a collaborare come insegnante di danza classica, repertorio e PBT in diverse associazioni sportive dilettantistiche, riveste il ruolo di assistente alla presidenza all’interno dello staff del Liceo Musicale e Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Gaia Golfieri
Vicepreside e Docente di Lingua e Letteratura Italiana, Storia e Geografia

Dottoressa Magistrale in Lettere Moderne presso l’Università Statale di Milano. Consegue il Master in Sociologia e Metodologia della didattica degli insegnamenti umanistici ed acquisisce i 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche nell’anno 2018. Collabora per quattro anni consecutivi presso la redazione de “Il Giornale di Erba” come giornalista collaboratrice per la stesura di articoli di cronaca locale. Socia fondatrice e referente per la didattica dell’Associazione IlluminaMente, realtà che si occupa di doposcuola e sostegno allo studio presso scuole medie e superiori nelle province di Monza e Como. Già docente di Italiano, Storia e Geografia presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como, ne diventa Vicepreside nell’anno 2019/2020.

Ginevra Conte
Docente di Filosofia e Storia

Dottoressa Magistrale in Scienze Filosofiche presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università degli Studi di Milano. Consegue il Master in Metodologie didattiche per le discipline filosofico-umanistiche nella scuola secondaria di secondo grado. Grazie alla sua formazione, la sua didattica consiste, all’interno delle indicazioni del Ministero, nel modulare il suo insegnamento sulla base di monografie cui gli studenti possono essere interessati. Consegue inoltre l’abilitazione al sostegno per le scuole secondarie di secondo grado. All’insegnamento affianca l’attività di Coordinatore del Centro Musicale Canzo. Da sempre appassionata di musica e canto, attualmente è Docente di Filosofia e Storia e Docente di Sostegno presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuidtta Pasta” di Como. 

Sara Quintarelli
Docente di Lingua e Cultura Straniera – Inglese

Consegue la Laurea magistrale Modern Langauges for International Communication and Cooperation con specializzazione in Mediazione Linguistica e Culturale presso l’Università degli Studi dell’Insubria. Oltre all’inglese, studia e parla fluentemente spagnolo, tedesco e francese. Affianca alla carriera di Docente quella di mediante agenzia come interprete trattativa e hostess congressuale. Grande appassionata dell’arte, in particolare si applica da anni al disegno tecnico e alla pittura.  Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Davide Piazzoli
Docente di Matematica, Fisica e Scienze Naturali

Laureato triennale in matematica all’Università degli Studi di Milano e magistrale presso l’Università degli Studi di Milano e Paris XI Orsay, si è specializzato in analisi matematica, probabilità ed equazioni differenziali. In particolare, la tesi magistrale ha riguardato un caso particolare di Trasporto Ottimo e ha portato ad una pubblicazione. Successivamente ha conseguito un Master of Philosophy presso la University of Cambridge, centrato sulla tendenza all’equilibrio in equazioni differenziali cinetiche, con numerose visite all’Université Paris VI –  Jussieu.
Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Elisa Larese
Docente di Storia dell’Arte, Storia e Geografia

Consegue la Laurea in Lettere Moderne con indirizzo storico-artistico presso l’Università degli Studi di Tor Vergata a Roma e la Laurea magistrale in Arti Patrimoni e Mercati presso l’Università IULM di Milano. Consegue il Master in Sociologia e Metodologia della didattica degli insegnamenti umanistici ed acquisisce i 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche nell’anno 2018.
Consegue la qualifica di Perito d’arte e antiquariato presso la Camera di Commercio di Como. Storica dell’arte, specializzata nella gestione di patrimoni artistici e nel mercato dell’arte, ricopre la mansione di perito e consulente tecnico del giudice presso il Tribunale di Como per il settore arte e antiquariato.
Curatrice d’arte ha al suo attivo numerose collaborazioni istituzionali di prestigio in Italia e all’estero. Per la Fondazione La Triennale di Milano ha svolto prima un apprendistato presso l’ufficio marketing, gli archivi storico artistici. Ricopre il ruolo di Assistant Director presso una galleria d’arte di Lugano.
Fondatrice del Curatorial Department di Tablinum Cultural Management, si occupa del coordinamento e della realizzazione delle produzioni artistiche a marchio TCM. Si occupa di progetti curatoriali internazionali in collaborazione con: Art en Capital, Parigi; Volta Art Fair Miami, World Art Dubai; Mibac, Palazzo Reale Genova, Biennale dell’Arte Contemporanea di Firenze, Museo di Villa Carlotta e Officinacento5 sul Lago di Como.
È responsabile dell’ufficio mostre presso il Museo archives Giovanni Boldini Macchiaioli. Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Marco Bonacina
Docente di Tecnologie Musicali
Diplomato in Pianoforte al Conservatorio L. Campiani di Mantova ed in Jazz Master Armonia Funzionale al CDM Milano, conclude la sua formazione con il diploma di I Livello Accademico in Musica Elettronica e Tecnologie del Suono e quello in Didattica della Musica al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Como.
Partecipa a diversi concerti, tra i quali: Concerto “Rencontres électroacoustique!” in Francia, Concerto di Musica Acusmatica presso il Conservatorio di Musica di Cuneo, Concerto “Les temps des créateurs” in Francia, Concerto “Omaggio a P. Schaffer” presso il Conservatorio di Musica di Como, Concerto “La scoperta dei suoni concreti nella Musica Elettronica” presso “San Pietro in Atrio” a Como.
Già Sound Designer in “Dracula” di Bram Stocker, contribuisce all’installazione della sonorizzazione della mostra “Terragni architetto europeo”, Musiche originali per “Altri mondi e altre immagini”: rassegna di film a Villa Erba – Cernobbio.
Oltre ad aver realizzato diversi concerti nel territorio nazionale ed internazionale, ha collaborato alla stesura di testi come “Improvvisando si impara” di Pongo Classica Edizioni nel 1997 e nella preparazione di musiche originali per documentari televisivi (TSI).
Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Daisy Citterio
Docente di Esecuzione ed Interpretazione – Flauto Traverso

Flautista, Ottavinista e Didatta.
Contemporaneamente alla laurea in “Tecnico sanitario di laboratorio biomedico” presso l’Università Statale di Milano, si diploma in flauto traverso presso il Conservatorio “G. Gallarini” di Novara sotto la guida del M° Silvia Tuja e conse- gue il Biennio di specializzazione orchestrale, il diploma di didattica della musica e l’Abilitazione all’insegnamento dello Strumento presso il Conservatorio di Musica “G.Verdi” di Como con il M° Maurizio Saletti.
Studia “Attività Musicale Autonoma e Autoimprenditorialità” (corso AMA) presso il Dipar- timento di Management musicale del Teatro alla Scala di Milano.
Si perfeziona con Conrad Klemm, Giampaolo Pretto, Emilo Vapi, Flavio Alziati, specializzandosi in ottavino con Nicola Mazzanti presso l’Accademia del flauto di Roma nonché con Maurizio Simeoli.
Collabora con diverse orchestre tra cui l’ Orchestra Filarmonica di Milano, Orchestra 1813, Accademia della Scala, Orchestra del Teatro Comunale di Ferrara, Accademia Orchestrale del Lario, Pomeriggi Musicali,Università Statale di Milano, Lake Como Philarmonic Orchestra, con collaborazioni europee ed extraeuropee, tenendo concerti in Bahrein, Oman, Usa, Spagna, Germania, Francia, Austria e collaborando con direttori quali Julian Kovatchev, Peter Csaba, Pierangelo Gelmini, Petr Altrichter, Wing Sie Yip, Lior Shambadal, Gaetano Soliman. Partecipa a registrazioni televisive per la RAI e sky classica e per il grande schermo nel film “La Donna della mia vita “ di Luca Lucini
Da anni impegnata nell’attività didattica sia con il flauto che con l’ottavino, ha partecipato a diversi seminari sulla didattica flautistica, ottenendo certificazione sulla didattica dell’insegnamento flautisti di “Nicola Guidetti “ e del modulo DLS1 (“Dentro il suono”) di Giampaolo Pretto e scrivendo recensioni e critiche su diversi metodi flautistici e tenendo masterclass per “Piceno Classica” e per il Festival di Pretoro. E’ docente di flauto traverso nelle SMIM e nei Liceo Musicale e Coreutico “Giuditta Pasta” e responsabile dei corsi di formazione per insegnanti e di specializzazione per musicisti sulla tecnica flautistica approvati dal MIUR presso l’Accademia Musicale G. Marziali. Ha collaborato in qualità di formatrice con Opera Education per il Teatro Sociale di Como, per il festival MiTo e con progetti internazionali tenendo seminari di didattica in Europa in particolare a Bregenz e Istambul. Dal 2019 è docente del Triennio di Alta Formazione presso l’Accademia Giuditta Pasta di Como. Il suo interesse per la musica Folk e Popolare legato alla filosofia di musica etnica la spinge a creare collaborazioni con il Sud America, legandosi al progetto “ Musica per vivere”sulle Ande Peruviane e all’Associazione “ Baule dei Suoni “ di Giulia Cavicchioni a Capo verde. Nel 2021 studia con Paqui Santana Perez l’importanza della ritmica Dalcroze nello studio del flauto e applicazioni del Pranayama nell’Hatha Yoga sulla pratica flautista e strumentale legata alla respirazione.

Andrea Camilla Mambretti

Docente di Storia della Musica e Canto
Dopo il diploma di II livello in Canto Lirico al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Como, consegue la Laurea Magistrale in Musicologia e Beni Musicali presso l’Università degli Studi di Milano. Inizia la sua carriera canora presso il Teatro Sociale di Como esibendosi nei teatri del circuito As.Li.Co. Successivamente entra a far parte del Coro del Teatro alla Scala di Milano esibendosi durante la stagione scaligera. È stata diretta da direttori d’orchestra come Riccardo Muti, Valery Gergiev, Steven Mercurio, Daniele Rustioni, Andrea Battistoni, Daniel Harding, Gianandrea Noseda, Ivan Fischer e ha collaborato con i registi Hugo De Ana, Franco Zeffirelli, Emma Dante, solo per citarne alcuni. Nel 2013 ha ricoperto il ruolo di Gianni nella produzione dell’opera per bambini “Il piccolo spazzacamino” di Benjamin Britten, andata in scena sia al Teatro alla Scala che al Teatro Lirico di Magenta. Nello stesso anno ha interpretato il ruolo di seconda apparizione nell’opera “Macbeth” di Giuseppe Verdi al Teatro alla Scala di Milano. Parallelamente alla stagione lirica, ha partecipato alla produzione concertistica scaligera, e si ricorda la “Sinfonia 3 in re minore” di Gustav Mahler con i Wiener Philharmoninker diretta dal Maestro Mariss Jansons. Nel 2016 è solista nel concerto tenutosi nella Cattedrale di Cremona in occasione dell’ingresso in Diocesi del Monsignor Antonio Napolioni e lo stesso anno partecipa alla “Sinfonia 3 in re minore” di Gustav Mahler con la Budapest Festival Orchestra diretta da Ivan Fischer. Sempre nel 2016 partecipa al Concerto “Le vie dell’Amicizia: Ravenna-Tokyo” diretto da Riccardo Muti tenutosi al Palazzetto De Andrè di Ravenna. Parallelamente alla carriera canora affianca l’attività di divulgatrice e redige articoli per il Magazine “OperaLife”. Ha curato, inoltre, la comunicazione del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Como, affiancando il Maestro Carla Moreni e la comunicazione del “Festival A Due Voci” nell’anno 2021/2022. 

Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Omar Dodaro
Docente di Tecnologie Musicali
Diplomato e laureato in Composizione, Musica elettronica, Educazione musicale, Psicologia presso i Conservatori di Musica di Como e Milano, presso le Università degli Studi di Padova e Milano-Bicocca e frequentante Master in composizione presso CSI-SUM di Lugano. I suoi lavori sono stati eseguiti e/o selezionati in festival quali
«Bauhaus_reload» (2019, Berlino, Dresda), «Schubert_reload» (2019, Lugano), «Minikino» (2017, Bali), «N.Y.C.M.E.F.» (2017, New York),
«Los Angeles CineFest» (2017), «Boomtown» (TX, USA, 2017),
«MusLab U.A.M.» (Città del Messico), «Today’s music» (Roma),
«Mauricio Kagel» (Wien), «Crisis and Rebirth» (Genova), «Nutrire la musica» (Expo 2015, Milan), «Concerti di Mezzogiorno» (Orta S. Giulio), «XX Festival Internacional de Musica Electroacustica» (Valencia e Granada), «Sergio Dragoni» (primo premio per il 150° della Società del Quartetto, Milano), «Punti di ascolto 6» (Ce.m.at., Roma), «Pierre Schaeffer» (Pescara), «Vuotociclo IV – Sankta Sango» (Napoli),
«Apocalypse project» (Milano). Alcune video-installazioni sono state scelte da gallerie e rassegne tra l’Italia, la Svizzera e la Grecia. Ha composto la colonna sonora originale del flm «Il mercante di sogni», premiato «Moving Picture Film Contest» e selezionato al «River’s Edge International Film Festival» (U.S.A.). Ha preso parte a sonorizzazioni in tempo reale ed ha realizzato la regia del suono di lavori di J. Cage e K. Stockhausen (Milano). Alcuni suoi lavori sono pubblicati dalla Da Vinci edizioni (Osaka) e da Babelscores (Parigi). Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Emanuele Lo Porto
Docente di Esecuzione e Interpretazione – Pianoforte
Consegue il Diploma di Pianoforte col massimo dei voti e la lode sotto la guida del maestro Roberto Stefanoni pressa il Conservatorio di Como e il Master in Music Pedagogy presso il conservatorio di Lugano sotto la guida di Sandro d’Onofrio. Approfondisce lo studio dello strumento con Anita Porrini e Alain Planes. Segue diversi corsi di musica da camera tenuti dal maestro Cristiano Rossi, dall’Altenberg Trio Wien e da Pier Narciso Masi. Si esibisce in Italia, Svizzera, Francia, Bulgaria, Romania, Polonia e Croazia sia come solista che in diverse formazioni cameristiche. Tra i numerosi musicisti con i quali si è esibito si ricordano in particolare il violoncellista austriaco Martin Hornstein, il violinista Cristiano Rossi e il soprano statunitense Victoria Schneider Malipiero. All’attività cameristica affianca inoltre quella teatrale. È stato docente di pianoforte e accompagnatore pianistico presso diverse scuole della provincia di Como. È inoltre attivo come compositore: in particolare collabora alla realizzazione di spettacoli teatrali per l’infanzia con l’attore Claudio Milani.
Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Davide Miniscalco
Docente di Esecuzione ed Interpretazione – Corno e Laboratorio di Musica d’insieme

Diplomato in Corno nel 1992 presso il Conservatorio “G. Nicolini” di Piacenza. Ha frequentato il Master triennale per direttori di Orchestra di Fiati presso la A.B.B.M. di Bergamo ed ha partecipato allo stage Teorico-Pratico di direzione e concertazione per Orchestra di Fiati tenuto nel 2000 a Cremona dal M° Daniele Carnevali ed ha in seguito frequentato la Master Class di direzione d’Orchestra presso la “Nuova Scuola di Musica” di Cantù sotto la guida del M° Pierangelo Gelmini. Ha studiato “Psicologia-Pedagogia e Didattica della Musica” presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano. Nel 2004 ha conseguito il diploma di “Direzione di Orchestra di Fiati” presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano sotto la guida del M° Franco Cesarini. Ha diretto l’Orchestra Sinfonica di Stato “Mihail Jora” di Bacau e dirige l’Orchestra Sinfonica Giovanile della “Nuova Scuola di Musica” di Cantù in collaborazione con l’Accademia Orchestrale del Lario in occasione dello stage orchestrale per giovani musicisti. In qualità di strumentista ha collaborato, in Italia ed all’estero, con numerose orchestre fra le quali l’orchestra sinfonica della “RAI” di Milano, l’orchestra sinfonica “A .Toscanini” di Parma, l’orchestra sinfonica “G. Cantelli”, l’orchestra a fiati “Nova Harmonia” e con gruppi di musica da camera quali “Ottetto Classico” città di Milano, “Armonia Brass Quintett”, “Gruppottone”. Con l’Orchestra Sinfonica del Lario ha partecipato alla prima esecuzione assoluta dell’opera “Il sogno di Galileo” di F. Bonetti Amendola presso la Basilica di San Nicola a Bari. Ha inoltre partecipato a diverse incisioni tra cui quella dell’opera “Le Blanc, le Rouge et le Noir” per l’Ente Autonomo del “Teatro alla Scala” di Milano e del C.D. Nel 2004 la Animando Edizioni Musicali ha pubblicato i suoi arrangiamenti per Symphonic Band dei brani “Polka” e “Furiant” tratti dall’opera “The Bartered Bride” di B. Smetana. Nel 2011 le Edizioni Musicali Wicky ha pubblicato i suoi arrangiamenti dei brani “Grido di Guerra” di Giuseppe Verdi, della “Marcia Reale” di Giuseppe Gabetti. Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Massimo Mazza
Docente di Esecuzione ed Interpretazione – Percussioni – Coro, Teoria Analisi e Composizione (Tac) e Teoria e Pratica Musicale (Tpm)

Attualmente è Direttore e Direttore artistico del coro “In Laetitia Chorus” di Arese con il quale ha ricevuto importanti riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale e del Coro “InControCanto” di Vimercate. Dal 2007 al 2008 studia vocalità con vari insegnanti tra cui spicca il nome del M.° Paolo Loss e dal 2009 studia direzione di coro a Stoccolma con il M.° Natsoon. Ha collaborato e collabora tutt’ora con la Compagnia della Rancia come preparatore dei cori (per i musical Cats, stagione 2010-2011 e Happy Days stagione 2011-2012). Da settembre del 2009 è membro della Commissione Artistica dell’ USCI (Unione Società Corali Italiane) di Milano. Inoltre collabora con molteplici orchestre, tra le quali: l’Orchestra Stabile di Bergamo, l’Orchestra Stabile di Como, l’Orchestra ”G. Cantelli” di Milano, l’Orchestra ”G. Verdi” di Milano diretta dal M° Gianluigi Gelmetti, l’Orchestra sinfonica di S. Remo, l’Orchestra sinfonica di Savona, l’Orchestra Italiana di
Milano, l’Orchestra Italiana di Piacenza diretta dal M.° Nello Santi, l’Orchestra di LaSpezia, l’Orchestra “Mozart” di Milano, l’Orchestra del Conservatorio di Lugano, l’Orchestra di Lodi, l’Orchestra dell’ Insubria diretta dal M.° Marc Andreae, l’Orchestra di Novara, l’Orchestra UECO, l’Orchestra civica di fiati di Milano, l’Orchestra di fiati della Valtellina diretta dal M.°Lorenzo DallaFonte, l’ Orchestra giovanile dell’ Armenia, l’Orchestra Mahler Chamber Orchestra diretta dal M.° Wolfram Christ, l’ Orchestra Mozart diretta dal M.° Claudio Abbado e dal M.° John Eliot Gardiner. Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Giorgio Molteni
Docente di Esecuzione ed Interpretazione – Violino

Compie gli studi musicali presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano sotto la guida del Maestro Osvaldo Scilla, diplomandosi nel 1998. Dedica una parte importante della propria attività alla musica da camera, esibendosi in formazioni cameristiche e orchestrali. Attivo come solista in Italia e all’estero, tiene numerosi concerti in duo con la pianista Cristina Molteni, in Trio con il Trio Solista del Conservatorio Verdi di Milano ed il Quartetto d’archi Pàrodos. Ha interpretato in qualità di solista i massimi capolavori del repertorio per violino e orchestra con diverse compagnie orchestrali. Nel 1996, insieme al chitarrista ed etnomusicologo Carlo Ferré, ha fondato l’ensemble VagaMondo con lo scopo di contribuire a riaffermare l’importanza storica e culturale della musica popolare e folk, dedicandosi in particolar modo allo studio della prassi esecutiva violinistica del repertorio dell’Est Europa, la musica tradizionale del Nord-Italia riferendosi al violinista Melchiede Benni, la musica celtica e il repertorio folk delle due Americhe. Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Cristina Ruggirello
Docente di Esecuzione ed Interpretazione – Oboe

Laureata in Oboe dal 1990, si è perfezionata presso l’Accademia estiva del Mozarteum di Salisburgo e presso l’Accademia Chigiana di Siena, ottenendo il Diploma di Merito sotto la guida di H. Schellenberger.
Ha suonato in qualità di Primo Oboe con l’Orchestra femminile “C. Wieck” di Milano, di rilievo i concerti presso la Sala Verdi di Milano, il Teatro delle Erbe (MI) e il festival di Cartagine (Tunisi).
Nel 1994 ha ottenuto l’idoneità presso l’Orchestra “G. Mahler” di Vienna e l’Orchestra della Svizzera Italiana (FOSI) di Lugano; lo stesso anno ha collaborato con “I Solisti Veneti”, suonando al Teatro alla Scala di Milano. Primo Oboe solista nell’Orchestra da camera F. Terraneo di Como ha svolto un’intensa attività suonando in Festival come l’Autunno Musicale di Como, delle Nazioni e di Macerata, fra le più importanti. Ha collaborato con il Teatro Carlo Felice di Genova, i Filarmonici di Torino (fra cui varie edizioni del Pavarotti and Friends), Orchestra d’archi del Teatro alla Scala, Orchestra Musikkollegium di Winterthur sotto la direzione di Heinz Holliger. Dal 2007 al 2010 è più intensa la collaborazione con le orchestre
U.E.C.O di Milano, la Giuseppe Verdi di Milano e la Filarmonica Toscanini di Parma, Sentieri Selvaggi e Divertimento Ensemble di Milano. Dal 2008 è docente di Oboe per i corsi serali del Conservatorio di Milano. Recentemente ha conseguito la Formazione Waldorf per Insegnanti di Musica. Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Luca Russo
Docente di Teoria Analisi e Composizione (Tac)
Studia inizialmente pianoforte con Marco Aceti, per poi completare la sua formazione musicale principalmente al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, studiando Flauto Traverso e conseguendone il diploma nel 1992. Si diploma inoltre in Direzione d’orchestra, in Musica corale e Direzione di coro, in Composizione e Didattica della Musica. Segue i corsi di perfezionamento di Raymond Guiot a Nizza e di Peter-Lukas Graf a Sermoneta e a Biella e partecipa a diversi concorsi (tra i quali un I° Premio al Concorso Internazionale di Musica di Ispra nel 1994 e un II° Premio al Concorso Internazionale di Composizione “Città di Varese” nel 2004). L’incontro con il chitarrista Livio Gianola, che lo accosta al mondo del flamenco, sfocia in tours ed esibizioni nei più prestigiosi teatri del mondo, dalla Spagna al Giappone, collaborando con i più importanti ballerini del settore (Antonio Canales, Rafael Amargo, Lola Greco). La sua lunga collaborazione con Stefano Parrino e l’Albatros Ensemble porta le sue composizioni in importanti sale da concerto di tutto il mondo, dal Sud America alla Russia, fino in Cina. Nel 2007 pubblica “Sei studi sulla respirazione circolare”, poi nel 2012 “Sonatina” per flauto e pianoforte (entrambi per Edizioni Musicali Sinfonica). Sempre nel 2012 collabora con Silvia Tuja e Mariateresa Lietti in “Leggere e improvvisare”
(Collana Siem – Edizioni Musicali Carisch). Dal 2002 dirige stabilmente l’Orchestra Giovanile di Cantù, oltre ad aver diretto l’Orchestra Filarmonica di Bacau, l’Orchestra Sinfonica del Lario e l’Orchestra Sinfolario (ora Como Lake Philarmonic Orchestra). Da diversi anni l’interesse per il bansuri lo avvicina sempre più allo studio della musica indiana, iniziando con Lorenzo Squillari, seguendo lezioni al corso di “Tradizioni musicali extraeuropee ad indirizzo indologico” del Conservatorio di Vicenza, per poi approfondire lo studio dei Raga con Nicolò Melocchi ed intraprendere viaggi in India, presso i “Gurukul” del Grande Maestro Hariprasad Chaurasia a Mumbai e Bhubaneswar.
Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Daria Scipioni
Docente di Esecuzione ed Interpretazione – Saxofono

Consegue la Laurea in Saxofono presso il Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi” di Milano, sotto la guida del Maestro M. Marzi, primo Saxofono del Teatro alla Scala di Milano.
In seguito ad una selezione, ha partecipato al Progetto Erasmus presso il Conservatorio di Strasburgo, perfezionandosi e frequentando il Corso di Jazz. Consegue il Master in Didattica Musicale, Neuroscienze e Dislessia presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano.
Ha al suo attivo numerosi concerti con formazioni che vanno dal quartetto di saxofoni classico ad ensamble cameristici misti, tenuti in occasioni di primo piano nell’ambito del panorama musicale italiano su commissione di enti pubblici e privati: per il Politecnico di Milano, per il Circolo Filologico Milanese nell’ambito del Festival di Musica da Camera, per il Giubileo della Regina Elisabetta II su invito della comunità inglese di Milano, per la società dei Concerti Corona Ferra di Monza. Dal 1999 collabora stabilmente con la Banda dei Matinitt di Milano in qualità di primo saxofono contralto.
All’attività concertistica affianca quella didattica. Dal 2017 dirige il CorpoBandistico di Burago di Molgora. Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Patrizia Virgone
Docente di Esecuzione ed Interpretazione Arpa

Inizia gli studi musicali all’età di 9 anni ed a 11 entra nella classe di Arpa del Conservatorio di Musica di Como, dove nel 2006 si diploma sotto la guida del M° Valeria Madini Moretti. Successivamente effettua corsi di perfezionamento presso la scuola di musica ”Gioacchino Rossini” di Castrocaro Terme e presso l’Accademia di Musica di Erba. Si classifica seconda partecipando ai Concorsi Nazionali ed Internazionali quali la XVII Rassegna Giovani Strumentisti Rotonda di San Biagio a Monza e il Concorso Nazionale Città di Stresa. Nel 2004 è finalista al Concorso Nazionale ”Premio delle Arti” presso l’Accademia di Santa Cecilia di Roma. Nel 2005 vince il XIV Concorso Nazionale ”Riviera della Versilia”. Ha frequentato presso il Conservatorio di Musica di Como il Biennio Accademico di Arpa ad indirizzo interpretativo solistico, laureandosi brillantemente nel 2010. Parallelamente all’attività concertistica si è dedicata all’insegnamento in Italia e in Svizzera presso le Scuole Musicali ”Vincenzo Bellini di Tradate”, Scuola di musica ”Nota su Nota di Como, Accademia Europea di Musica di Erba, Nuova Scuola di Musica di Cantù, Scuola l’Albero delle Note’ di Pura (CH), Nuova Scuola di Musica di Balerna, Scuola di Musica di Locarno. In qualità di solista e in duo (arpa e violino, arpa e flauto) si è esibita in prestigiose Ville del Lario quali Villa Olmo, Villa Erba, Villa d’ Este, Villa Pizzo, Villa Serbelloni, Hotel Castadiva, Hotel Splendide di Lugano. Nel corso della sua carriera ha effettuato numerosi concerti solistici proponendo un vasto repertorio per arpa classica e per arpa celtica. Ha collaborato con l’Associazione Culturale
”Wivi”di Mandello del Lario. Ha inoltre collaborato e collabora con diverse formazioni sinfoniche e cameristiche quali l’Orchestra 1813 del Teatro Sociale di Como, l’Orchestra Fiati Filarmonici, l’Orchestra Sinfonica di Lecco, l’Orchestra Sinfonica del Lario, l’Orchestra Amadeus, il Gruppo Mandolinistico ”città di Como” e l’Orchestra di Fiati della Città di Borgosesia Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Federica Zanotti
Docente di Esecuzione ed Interpretazione – Fagotto

Inizia lo studio del fagotto nel 2008 presso il Conservatorio “G. Verdi” di Como sotto la guida prima del Maestro Fausto Polloni, poi del Maestro Alarico Lenti. Successivamente si trasferisce al Conservatorio “A. Boito”di Parma dove ottiene il diploma nel 2016 e, a ottobre 2018, consegue laurea di secondo livello con votazione 110 e lode con il Maestro Luca Reverberi. Nel corso degli anni ha seguito masterclass e corsi di perfezionamento con i Maestri Stefano Canuti, Carlo Colombo, Giorgio Mandolesi, Alarico Lenti, Francesco Bossone, Roberto Giaccaglia, Alberto Grazzi, Andrea Zucco e Raffaele Giannotti. Ha suonato in teatri, sale da concerto prestigiose d’Italia e all’estero. Collabora dal 2015 con l’Ensemble “Pietro Antonio Locatelli” di Bergamo, l’Ensemble “Accademia del Carmine” di Parma con il maestro Petr Zejfart, con il “Gruppo di Musica Contemporanea” del Coservatorio “A. Boito” di Parma sotto la direzione di Danilo Grassi e con l’“Orchestra Antonio Vivaldi” di Sondrio, con la quale si è recata in tournée in Cina. Dal marzo 2017 ricopre il ruolo di primo fagotto nella “OVer-Orchestra da Camera delle Verdissime”. Negli anni 2018 e 2019 ha fatto parte dell’orchestra “1813” del Teatro Sociale di Como sia per il progetto “Opera Domani” che per il progetto “200.com”. Ha suonato sotto la direzione di Maestri quali Federico Maria Sardelli, Pierangelo Gelimini, Jose Luis Gomez, Eliseo Castrignanò, Carlos Chamorro, Danilo Grassi e con solisti di fama internazionale come Roberto Cappello, Luca Fanfoni, Renata Campanella e Christoph Hartmann. Dal 2019 è docente di fagotto presso il “Liceo Musicale e Coreutico Giuditta Pasta” di Como. Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Simona Caroleo
Docente di Tecnica della Danza Contemporanea,
Laboratorio Coreutico e Laboratorio Coreografico Contemporaneo

Studia presso l’Accademia Nazionale di Danza dove consegue il diploma
di Laurea di I livello in Danza Contemporanea e quello di II livello
in Composizione Coreografica.
Durante gli anni accademici ha la possibilità di studiare e danzare per coreografi del panorama internazionale tra cui, Adriana Borriello, Ismael Ivo, Wayne McGregor, Loic Touzè, Jonathan Barrows, Cristiana Morganti, Frey Faust, Elsa Piperno, Enrica Palmieri ed apprendere varie tecniche di danza classica metodo Vaganova, Cunningham, Graham, Horton, Limon, Release, Contact Improvisation e Floor Work. Nel 2010 vince il Premio Nazionale delle Arti sezione coreografia con “In duo”. Perfeziona i suoi studi a New York dove ha il piacere di incontrare Merce Cunningham.
Danza per l’associazione culturale Totalab, in “Amalfi Coast Media Award” di A. Borriello, nell’ ”Apertura dei Mondiali di nuoto” di W. McGregor, in Apophis, in “Le Baccanti” di S. Pietrosanti, in “Al castello” di I. Romano, in “Natività” per il Teatro Instabile di Paulilatino, in “Circus Bach” di O. Bizzarri, in “Amor 2007” di A. Borriello, in “Corpo Anatomico” d I. Ivo. Danza e coreografa insieme a Emanuela Vitale il duo “Les Femmes” presentato in vari festival di danza in Italia. Nel 2012 si trasferisce a Monza dove amplia la sua formazione ottenendo l’attestato di PilatesItalia con Claudia Fink.
È istruttrice di Pilates e propone seminari di “Consapevolezza Corporea” rivolto a tutte le donne che vogliono scoprire ed avere coscienza del proprio corpo attraverso la danza. Ha ottenuto i 24 CFU per l’insegnamento in Psicologia e Pedagogia. Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Roberta Abate
Docente di Tecnica della Danza Contemporanea, Laboratorio Coreografico ad indirizzo contemporaneo e Storia della Danza.

Studia presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma dove consegue il Diploma Accademico di I livello in discipline coreutiche ad indirizzo Tecnico – Compositivo
e quello di II livello in Composizione della Danza.
Durante gli anni accademici ha la possibilità di studiare e danzare per maestri e coreografi del panorama internazionale, tra cui Giorgio Rossi, Olga Zitluhhina, Andrius Katinas, Hafiz Dhaou,Roberta Garrison, Aida Vernieri, Thusnelda Mercy, Serge Coulibary, Omar Rajeh, Jim May, Maria Campos, Guy Nader, Susanne Linke.
Nel 2019 ottiene il prestigioso riconoscimento per meriti didattici “Premio Jean Coste alle lettere, all’archeologia e alle arti – sezione danza”.
Perfeziona i suoi studi accademici all’estero presso il Balettakademien di Stoccolma, l’ Ecoles des Sables in Senegal e la Baltic Film Media and Arts School di Tallinn in cui sarà coinvolta in numerosi progetti coreografici in qualità di danzatrice e coreografa.
Nell’ottobre del 2020 vince il primo premio al prestigioso “Premio Nazionale delle Arti MIUR 2019/2020” nella sezione video-danza con Otto volte 8. Presenterà questo elaborato coreografico e di video-danza come prima regionale in vari Teatri e Spazi Performativi del territorio italiano.
Sarà invitata nel dicembre 2020 come coreografa e performer ospite per la rubrica “È l’Italia, bellezza!” per “Uno Mattina in Famiglia” di RAI 1.
Svolge un’intensa attività artistica come danzatrice, performer e coreografa per Festival nazionali e
internazionali.
È da anni insegnante di danza contemporanea e tiene laboratori di improvvisazione e composizione della danza su tutto il territorio italiano.
È fortemente interessata alla ricerca e alla creazione in ambito multidisciplinare tra danza, site-specific, nuove tecnologie e videomaking.
Ha intrapreso recentemente lo studio delle discipline aeree quali tessuto e cerchio aereo.
Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Federica Ferraro
Docente di Tecnica della Danza Classica e di Laboratorio Coreografico

Classico Dopo aver ricevuto il diploma presso il rinomato Teatro Bol’šoj di Mosca, consegue la Laurea Magistrale in discipline coreutiche classiche presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma. Si dedica oggi all’insegnamento della tecnica della danza classica. La sua carriera da ballerina è ricca di importanti collaborazioni.
Danzatrice nel ruolo principale nei balletti “La Bella addormentata nel Bosco” e “Alice nel paese delle Meraviglie” con la Compagnia Regionale di Danza di Napoli, lavora anche come ballerina di fila nel balletto “La Fille Mal gardée” al Teatro “Bol’šoj”di Mosca.
In rilievo anche la sua esperienza nel settore cinematografico-televisivo presso Eliseo Cinema & RAI Cinema di Roma come prima ballerina nel film “The Startup – Accendi il tuo futuro”, regia di Alessandro D’Alatri, e come partecipante del reality show “Amici di Maria De Filippi”. Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Ambra Lo Turco
Docente di Tecnica Danza Contemporanea e Laboratorio Coreografico

Contemporaneo Nata a Taormina, si laurea al Dipartimento Arte Musica e Spettacolo dell’Università “Roma Tre” e successivamente al Biennio Specialistico in Composizione e Coreografia presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma. Dopo qualche anno ottiene anche il Diploma di Laurea di II livello in Discipline musicali ad Indirizzo Tecnologico presso il Conservatorio di Musica “Arcangelo Corelli” di Messina. Svolge un’intensa attività artistica sia in qualità di compositrice che di coreografia, che la porta a viaggiare tra l’Italia e l’Estero (tra cui Francia e Zanzibar) e che nel 2010 le consente di essere finalista al “Premio Nazionale delle Arti”. Interessi eclettici nel campo dello spettacolo l consentono di dedicarsi alla critica musicale e teatrale, lavorando in vari uffici stampa di eventi di rilevante importanza, assumendo anche il ruolo di Direttore Artistico. Scrive volumi sulla danza, sulla musica e sul teatro siciliano del ‘900, tra i quali La Luce de “le 100 Sicilie”, 20 prove d’esame – Monoscritti per il corso di Teoria Ritmica e Percezione Musicale, Giovanni Grasso – Una ricognizione storica attraverso studi e testimonianze, …e la chiamavano Donna – Composizione per voce ed elettronica.
Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Claudia Mariani
Docente di Tecnica Danza Classica e Laboratorio Coreografico Classico

Consegue la Laurea di perfezionamento Insegnanti presso l’Accademia Nazionale di Danza a Roma.
2016 – Diploma di tecnico societario – Corso di livello della sezione ginnastica ritmica rilasciato dalla Federazione Sportiva Nazionale – FGI.
La sua carriera è ricca di prestigiose partecipazioni. Tra il 1982 ed il 1991 si forma come ballerina presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma, partecipando a diversi spettacoli, anche con ruoli da solista, curati dai maestri: Birgitte Coulberg, Gary Rein-Genborn, Sara Pardo, Zarko Prebil, Nina Wat, Pedro de la Cruz, Susan Hayman, Denis Ganio.
Nel 1992 presso l’Accademia Nazionale di Danza, ricopre il ruolo di solista nel balletto “Revolt”, coreografia di Birgitte Coulberg, portato in tournee in Svezia, al Galà di Danza Budapest-Roma e al Festival delle Azalee di Roma, e al Festival di Bolzano Danza.
Nello stesso anno lavora nella Compagnia Ballet de Euska di Bilbao in Spagna. Di particolare rilievo la sua collaborazione con l’Etoile internazionale e Maestro Raffaele Paganini, con il quale, tra gli altri, si esibisce nel Balletto “Romeo e Giulietta”.
Nel 1994 lavora con la Compagnia Nazionale Danza Classica di Raffaele Guerra a Roma, esibendosi nel Balletto “Giselle”, a Cagliari ne “Le zingarelle” dell’opera lirica “La Traviata” sempre con Raffaele Paganini.
Importante anche la sua attività televisiva: nel 1993 è ballerina in “Mille Lire al Mese” con Giancarlo Magalli su RaiUno, mentre nel 2002 è ballerina nella trasmissione “Uno Mattina” sempre su RaiUno.
All’attività di danzatrice affianca quella didattica.
Attualmente Docente presso il Liceo Musicale Coreutico “Giuditta Pasta” di Como.

Torna su